Una storia italiana di persone e passione

 

Nella Val di Chiana, ai piedi del borgo medievale di Montepulciano, Giulio e Ida, operosi

contadini, abitavano con i loro sei figli in una tipica colonica toscana. Tra le varie attivita’

agricole, curavano con passione le loro vigne per farne un buon vino da tavola per se’

e gli amici. A quel tempo i dottori insegnavano che “ il vino rosso fa buon sangue!”. Livio,

il piu’ giovane tra i fratelli, sin da ragazzo si impegno’ nella cantina e crebbe il vigneto.

Nacque il Podere Vilarga, che prendeva nome dalla famosa strada larga che portava dalle

colline di Montepulciano al suo lago, oggi oasi protetta. Arriviamo alla terza generazione. Il

gioco preferito del piccolo Donatello, figlio di Livio, era quello di aiutare il nonno Giulio e

il padre in cantina. Donatello ricorda ancora il profumo intenso e avvolgente del mosto

fresco! Il semplice gioco di bimbo divenne mestiere, continuando la tradizione di famiglia.

La cantina del Podere Vilarga e’ oggi orgogliosamente la piu’ piccola d’Italia. Ogni anno

produce le sue preziose 20.000 bottiglie di vino. E’ ancora la famiglia che segue

direttamente la produzione, nel desiderio di continuare, migliorare e diversificare al meglio

la proposta ai suoi affezionati Clienti.